Rispondere ai cittadini, non ai mercati - Riscriviamo l'Europa

 

Rassicurare i mercati”, “placare lo spread”, “fare sacrifici” sono state in questi anni tra le frasi più frequenti nel dibattito pubblico. Politici, economisti, editorialisti e media ci hanno spiegato che erano necessari sacrifici per rispondere alle esigenze delle borse mondiali. Ma la finanza speculativa è parte del problema e non della soluzione; è la principale responsabile della crisi, nata come crisi finanziaria e del debito privato e poi scaricata sul debito pubblico, complice una politica debole e subalterna a banche e speculazione.

Add a comment
Read more

La BCE presti denaro agli stati - Riscriviamo l'Europa


C’è chi vuole un’Europa che faccia la guerra ai cittadini, cioè l’Europa che abbiamo ora. C’è chi vuole togliere di mezzo l’Europa, e mettere i cittadini a farsi la guerra tra loro. E c’è chi vuole costruire un’Europa che sia al servizio dei cittadini.
Per chi lavora la BCE? Quali sono i suoi compiti istituzionali? Garantire i crediti delle grande banche o i diritti dei cittadini? Il caso greco purtroppo parla chiaro: per mettere al sicuro i crediti delle grandi banche internazionali, sono stati imposti alla popolazione tagli, tasse e licenziamenti.

Add a comment
Read more

Liberare il lavoro dalla precarietà - Riscriviamo l'Europa


Ci avevano promesso l’Europa dei diritti, ci hanno dato quella dei ricatti. Ogni giorno ci ricattano, per metterci l’uno contro l’altro. Non vuoi rinunciare ai tuoi diritti? Assumiamo al posto tuo dei precari. Non vuoi essere precario? Fuori c’è la fila dei disoccupati. Non vuoi lavorare a meno soldi per più ore? Spostiamo la fabbrica in un altro paese.

Add a comment
Read more

Innovazione, istruzione università e ricerca - Riscriviamo l'Europa


C’era una volta la strategia di Lisbona, l’obiettivo era rendere entro il 2010 l’UE “la più competitiva e dinamica economia della conoscenza”, ma l’obiettivo è stato abbondantemente fallito, e invece di fare l’economia della conoscenza si è fatta economia sulla conoscenza.
Se l’Europa ha mancato l’obiettivo d’investimenti ingenti su saperi e innovazione, l’Italia è stata il fanalino di coda del continente: dal 2000 al 2010 il nostro paese è l’unico UE a non aver incrementato la spesa reale per istruzione.

Add a comment
Read more

Abbattere i vincoli europei - Riscriviamo l'Europa


 

In questi anni le istituzioni dell’UE, e in particolare la famigerata Troika, un organismo che non ha nulla di democratico, hanno imposto politiche economiche restrittive, fondate sui dogmi fanatici del neoliberismo e sull’ossessione del debito pubblico. L’austerity non è solo dolorosa nell’impatto sulla vita quotidiana dei cittadini europei, ma neanche funziona, perché deprime ogni possibilità di ripresa.

Add a comment
Read more

La dichiarazione programmatica di Alexis Tsipras


Il partito della Sinistra Europea mi ha eletto come candidato per la presidenza della Commissione dell’Unione Europea nel suo quarto congresso il 13-15 Dicembre a Madrid.
È un onore e un onere. L’onore non è solo personale: la candidatura del leader del partito di opposizione in Grecia simboleggia il riconoscimento dei sacrifici del popolo greco. Simboleggia anche la solidarietà per tutti i popoli del Sud dell’Europa che hanno subito le catastrofiche conseguenze sociali delle politiche di austerità e recessione.

Add a comment
Read more